Caparra & Siciliani

Caparra & Siciliani

Bivio S.S.106 – 88811 Cirò Marina (Kr)
0962.373319
www.caparraesiciliani.com
info@caparraesiciliani.it
caparraesiciliani
caparraesiciliani
Bruchure

Descrizione

Produttori di vino sin dal XXIX secolo, le famiglie Caparra e Siciliani hanno una solida tradizione agraria e vitivinicola in particolare. L’azienda “Caparra & Siciliani” nasce nel 1963, opera
esclusivamente nella zona del “Cirò” e del “Cirò Classico”, lavorando le uve provenienti dai vigneti di proprietà, estesi per circa 180 ha.
L’azienda ha uno stabilimento vinicolo moderno tecnologicamente organizzato e della capacità complessiva di 31.000 hl., divisi in 110 vasi vinari, distribuiti su tre piani, oltre a 200 barriques di rovere “francese”. Ha prestato fin dalla nascita particolare cura all’imbottigliamento ed il prodotto da imbottigliare viene selezionato dopo un accurato esame condotto con autentica passione vitivinicola, profonda competenza e coscienza professionale. Tutto il sistema è infatti curato da uno dei maggiori enologi italiani: il dottor Fabrizio Ciufoli.
I premi hanno proiettato ancora più in alta quota la Cantina, quando Alitalia ha scelto per la classe “Magnifica” sui voli intercontinentali e su alcuni voli continentali proprio il vino rosso Volvito e l’altro “gioiello di famiglia”, il Mastrogiurato, offerti anche al Papa durante uno dei suoi viaggi apostolici a bordo della compagnia italiana.
L’alta qualità della produzione vinicola raggiunta, ha permesso all’azienda di raggiungere ed affermarsi nei maggiori mercati nazionali ed europei: Germania, Svizzera, Francia, ma anche nei
mercati d’oltre oceano, Canada, USA, Brasile, Australia.
Il ciclo di vita della Cantina è anche caratterizzato da un coinvolgimento in varie sperimentazioni e tra queste si cita quella realizzata con Università di Reggio Calabria – Facoltà di Agraria, tesa a sperimentare il miglioramento e la valorizzazione delle produzioni viti-vinicole da uve Gaglioppo; infatti, è stato implementato un “laboratorio” agricolo in campo di 2 ettari che è stato coordinato dall’Università di Reggio Calabria utilizzando diversi portainnesti; la finalità è stata quella di migliorare le coltivazioni del vitigno autoctono e di conseguenza l’immagine del Gaglioppo nei mercati Italiani ed esteri. Tale sperimentazione si è conclusa con la pubblicazione di un libro in 2 volumi, con l’implementazione del “Gaglioppo consulting” ed infine, l’immissione sul mercato di una bottiglia di Cirò DOC realizzata esclusivamente con Gaglioppo in purezza.

Sempre in tema di innovazione sperimentazione, la Cantina è partner di progetto nell’intervento Industria 2015 Bando Nuove Tecnologie per il Made in Italy con un progetto denominato “LOGIN
LOGISTICA INTEGRATA”. In questo progetto, la Cantina è stata sperimentatrice di una piattaforma di logistica capace di far convivere aziende di logistica e cantine calabresi e pugliesi;
grazie a questo progetto, conclusosi quest’anno, la Cantina ha sperimentato le modalità ed i benefici dell’utilizzo di un sistema informatizzato nell’esecuzione dei processi aziendali, dall’acquisizione delle materie prime, alla movimentazione del prodotto vino sino alla consegna al cliente.
Attualmente è anche sperimentatrice di “R-Wine”, un progetto POR CALABRIA approvato e finanziato nel 2017, finalizzato all’autenticare i prodotti agro-alimentari per combattere la
contraffazione. Il progetto ricade nell’area di innovazione agroalimentare, con traiettoria tecnologica Food safety, alimenti funzionali e autenticazione dei prodotti agro-alimentari.
Inoltre, in tema di internazionalizzazione, la Cantina si è aggiudicata l’approvazione di tre progetti sui bandi OCM VINO “Promozione sui mercati dei Paesi terzi” dal titolo: Promotion Wine,
Wine 2.0. Con il progetto che si intende proporre, la Cantina avrà la possibilità di potenziare la propria presenza anche in Cina, promuovendo la Cantina e l’identificazione di un territorio; sempre di più, infatti, i consumatori pongono particolare attenzione alla tracciabilità di questo prodotto e l’azienda sta già lavorando per singolo prodotto, al fine di identificare i vigneti dai quali questi provengono.