Centro Ricerca Arte Tessile

Centro Ricerca Arte Tessile

VIA PIETRO TROPEA snc SOVERATO CZ
334 8262072
www.centroricercaartetessile.it

Categoria:

Descrizione

Obiettivi del Centro:
a) Promozione e il recupero delle arti e dei mestieri.
b) IL Centro Ricerca Arte Tessile si occupa dell’indagine antropologica ed etnografica culturale sul tessile. Che vuole esplorare guidando e generando la ricostruzione di antiche pratiche tessili. interdisciplinarità nella trattazione di un tessitore-studioso studi tessili all’incrocio tra l’antropologia della tecnica, studi scientifici e la storia, la sociologia e l’antropologia della conoscenza.
Il gruppo CRAT dl 2005 lavora al recupero della memoria storica dei beni materiali e immateriali delle arti, artigianato. In particolare alla classificazione dei tessuti popolari e dei prodotti tessili.

Sono tra i maggiori conoscitori della storia, delle tecniche, e del valore culturale dei tessuti.
La presidente Maria De Stefano e la dott.ssa Florinda Tortorici si dedicano loro stesse alla tessitura. Altri soci il dott. Bernardo Grande, Angela Rotella replicando e sperimentando le tecniche di intreccio e i filati, sviluppando così quella competenza che le consente di comprendere pienamente i tessuti che studiano.
Con l’aiuto di lente d’ingrandimento e di foto osservano il dettaglio del tessuto, la trama e riporta all’incirca tutte le indicazioni che di quel manufatto si possano avere. Osservare la trama e decifrare il tessuto, l’opera o il filato e diagnosticare il periodo e l’area di provenienza, fa nascere sorpresa e stupore.
Lavorano costantemente e sperimentano prototipi tessili. Approfondiscono la progettazione dei tessuti e per la loro rappresentazione grafica. Studiano la struttura degli intrecci e la selezione delle fibre e dei filati più adatti a valorizzarne le peculiarità estetiche quanto la durata e la corrispondenza delle esigenze d’uso.
Il CRAT è protagonista e nome di spicco in consulenze per mostre convegni e seminari di respiro internazionale.
L’attuale impegno, è la ricostruzione con carta tecnica e i dati tecnici di messa in opera di antichi tessuti operati di seta: lampassi con disegno a pizzo, damaschi, broccati d’oro, d’argento e di sete policrome con broccature tradizionali e con la tecnica del point rentré e inoltre taffetà e rasi supporto per ricchi ricami»: recuperando il contesto produttivo e inventivo di parte della vastissima cultura tessile calabrese.
Ci si occupa anche della storia del ricamo, di design dei tessuti e di accessori per la moda.
L’ultimo studio, “la luce della seta”, di Desma Marchio – dedicato allo Stilista calabrese Mario Triolo con accessori realizzati con tecnica macramè e filo di seta naturale.

Pubblicazioni : Il lavoro dei primi anni di ricerca ha contribuito ad acquisire dati importanti per la stesura del 1° quaderno d’arte tessile della provincia di Catanzaro dal titolo “Frammenti tessili”. Le interviste portate avanti sul territorio catanzarese e la raccolta di testimonianze, restituiscono a pieno titolo alle operatrici del settore tessile tradizionale, meriti e visibilità dimenticati in qualche angolo remoto della memoria.
“L’arte della seta a Catanzaro e Lione” Calabria Letteraria Rubbettino Editore.
“Copriletti e Sacralità” Il valore oltre la funzione. a cura di: TORTORICI FLORINDA, CONSERVATRICE BB. CC. – DE STEFANO MARIA, CENTRO RICERCHE ARTE TESSILE CATANZARO pubblicazione : updates@accademia-mail.com Attività rivolta alla Formazione :

Il C.R.A.T. non trascura le istituzioni Scolastiche e Enti Pubblici che hanno accolto i progetti presentati di formazione sull’arte del tessere a mano, la filiera tessile della SETA – GINESTRA – LINO.
È protagonista con progetti che mirano a fornire alle nuove generazioni la possibilità di riprendere una tradizione per proiettarsi positivamente sul piano lavorativo e creativo.

* dal 2000 ad oggi progetti formativi della tessitura a mano in collaborazione di Scuole di
1° e 2° Grado.“Tessere il Futuro con i fili del passato” 2° corso 2011 I.T.A.S. B. Chimirri CZ;

*L’arte nelle case di detenzione per minorenni Istituto Santo Paternostro Catanzaro; collaborazione con Assessorato alla Cultura Amministrazione Provinciale di Modena;

*A.S.P. di Catanzaro Centro Diurno CSM – Progetto “giocando tessendo” si occupa di laboratori tessili
rivolti a portatori di Handicap; con lavorazione tradizionale, le maestre del tessuto hanno coinvolto gli alunni, realizzando pannelli decorativi contemporanei. Studio di antichi motivi, tende, guide, arazzi, studio per complementi d’arredo, in collaborazione dei laboratori tessili, fondendo l’antiche tecniche di tessitura al telaio a mano con quelle dell’arazzo.

Mostre / Rassegne / Convegni:
L’Associazione ha compiuto un’opera interessante sul piano propositivo ma anche straordinaria sul piano artistico, con mostre itineranti e partecipazione a grandi eventi. Siamo alla VII° edizione di un evento storico, in Calabria la Rassegna “Tessere la Calabria” : l’attrattiva della rassegna è dare al pubblico, l’opportunità di vedere tessere tessuti in seta naturale secondo la tecnica dell’epoca di Federico II, copri tavolo di ginestra, proiezioni di video sulla tecnica della macerazione dei gambi della ginestra presso il fiume Amato Serrastretta. Allestimento di stand ricchi di creazioni tessili locali, testimonianze, delle ultime maestre tessitrici calabresi. Esposizione di manufatti di notevole pregio artistico, esito di laboriose ricerche; antichi damaschi, filati di ginestra, di lino e seta che ancora oggi arricchiscono gli arredi di fortunati cittadini che li espongono con motivato orgoglio. Partecipazione del pubblico attento alla realtà cittadina, con la trattura della seta il lavoro al telaio ecc… La manifestazione ha riscosso un notevole successo. In particolare, tra gli ambiti scolastici tant’è che si è reso necessaria una proroga ai giorni stabiliti per l’esposizione, per consentire ai direttori didattici degli istituti scolastici, di pianificare la partecipazione degli studenti.

attività :
La tessitura Mediterranea PIZZO VV 2012
Le radici di Amaroni CZ 2012
Dal SUD al NORD sul filo della seta seminario la tessitura calabrese Carcano d’Albavilla CO – Aprile 2013;
(meeting / congressi più importanti) Nel limitato tempo di 11 anni il C.R.A.T- è stato presente :
1) “ Rilancio delle identità positive della Provincia di Catanzaro” C.C.I.A.A. Catanzaro;
2) “ Artnet” FORUM artigianato d’arte calabrese, progetto Ministero Affari Esteri;
3) “ Mostre a : Badolato- S.Floro – Catanzaro- Isca – Soverato-Riace –TORRE Ruggiero – Vito sullo
Ionio – Guardavalle – Vallefiorita – Cosenza – Crotone – Vibo Valentia ecc…;
4) “ DONNE ALLA FRONTIERA “ UNIONCAMERE Parigi. – esperti
5) “ La Tela di Aracne “ Medocc et MEDA, tradizione/innovazione per il rilancio del tessile;
6) “ Progetto Emersione Calabria” MARca MarketingArtigianatoReteCalabria Ministero lavoro,Field;
7) “ XII° Edizione Internazionale – filo lungo filo, un nodo si farà “ TORINO, soci;
8) “L’artigianato calabrese” Coser; Catanzaro-Cosenza-ViboValentia-ReggioCalabria-Crotone;
9) “ Calabria Textile “ associazione del tessile soci fondatori;
10)“ L’artigianato Artistico “Firenze il CRAT è socio del Coordinamento tessitori;
11)“ EXPO FEMMINILE Catanzaro2009/ 2° edizione2010 Soverato attività di coordinamento;
12)“ 1° Mostra artistica artigianale a Bruxselles Sale del Parlamento 2009;
13)“ I Trofeo CITTA’ di NEW YORK” 2009/10 PALERMO 1° selezione.
14) “ “ 2010 TORINO 2° selezione
15) “ “ Avanguardie Artistiche 2010 Bruxselles 3° selezione.
16) “ II EXPOART” 2009-2010 Reggia di CASERTA.
17) “ INTERNATIONAL Artists Grup Arte Fiera Art Shopiing Caurrousel LOUVRE Parigi 2010.
18) “ II° manifestazione Salone dell’Arte e del Restauro FIRENZE Stazione Leopolda 2010.
19) “ Donne innovatrici” UNIONCAMERE Calabria – Teatro Quirino ROMA 2010 .
20) “ Target The Market” Internazionalizzazione delle Imprese dell’Artigianato Artistico
Tradizionale Villa San Giovanni Altafiumara RC. 2009 Istallazione in seta e ceramica;
21) “ Progetto ARACNE”“ esperti . Marocco 2011/ 2012 (partecipazione come esperti Coser).
22) “ Fiera internazionale del tessuto” Biella 2011.
23) “ en plein air” Piano di Sorrento sett. 2011.
24) “ Borsa del Turismo Archeologico” PAESTUM novembre 2011.
25) “ Macef” sett. 2011 MILANO genn. 2012.
26) “ Nido d’Ape “ ARSAC formazione Graziella Guidotti maggio 2012;
27) “Progetto KnowIng Med Conoscenza Intelligenza Innovazione per una Crescita Sostenibile 2012.
28) “ FORUM di partecipazione INSIEME si PUO’!” Catanzaro QTRP Regione Calabria2012.
29) “ Workshops Internazionalizzazione perché, come dove operare sui mercati esteri” Unioncamere
Calabria2012;
30) “AUTUNNO IN AGROECOLOGIA” Drapia (VV): 1-4 Novembre 2019 giornate d’autunno
partecipative dedicate a territorio, biodiversita’, cibo e turismo sostenibile.
31) “ Narrazioni di intrecci tessili Mediterraneo” 29 agosto 2020 Castello Squillace Borgo
Il C.R.A.T. ha partecipato in forma attiva a tutti progetti e alla formazione del più rappresentativo
“ Workshop Weaving the euro Mediterraneam net “ a favore del settore tessile.
Target The Market “ARTIGIANATO IN CALABRIA” Internazionalizzazione artigianato artistico.

Tra le altre attività del C.R.A.T., va ricordato l’impegno per la costituzione e la nascita della FILIERA CULTURALE AGRO TESSILE di CALABRIA, formazione di una rete di tutti coloro che si interessano di tessitura, allo scopo di rafforzarne la presenza sul territorio, finalizzate allo sviluppo storico, culturale, con OBIETTIVO PRINCIPALE la promozione Turistica con calendario di manifestazioni regionali promosse da Associazioni – Enti – ecc…;
Verso quest’ultimo il turismo importante volano per il rilancio del Paese, sono concentrate tutte le risorse del C.R.A.T. con appuntamenti fissi che ne rafforzano l’importanza. Ricambiata con la presenza sempre più numerosa delle tessitrici che aderiscono al Centro. Inoltre sono intercorsi inoltre contati con realtà tessili di Origine Italiana e residenti in all’estero. Sono previste attività di informazione e di divulgazione, a vari livelli, dei risultati ottenuti, con particolare riferimento alla pubblicazione dei dati Pubblicazioni di manuali tessili di antiche trame calabresi.
È in corso di realizzazione una RETE di coordinamento con altre associazioni e/o Enti aventi le medesime finalità del CRAT.

PARTENARIATI :
• “PISL provincia di Catanzaro –componente Comitato CORDINAMENTO 2011-12-13-14-15-16
• “Confimpresa Catanzaro – direttivo Sezione Donna
• “Istituto Spinelli “ Firenze
• “Coordinamento Tessitori” Italiano
• Scuole di primo e secondo grado
• Borghi da rivivere SOCI.
• COORDINAMENTO e CAPO FILA “FILIERA Culturale Agro-tessile di Calabria”

INIZIATIVE Importanti:

PROPOSTA LEGGE a “Tutela e valorizzazione del patrimonio Agro-tessile tessile di Calabria” PDL 112/10 – 28/12/2015 – (Normativa Regionale 15 marzo 2002 N°15).

Coltivare Fibre Naturali Misura 111 az. 3 del P.S.R. Calabria 2007-2013
FINALITÀ CONDIVISA DAL GRUPPO PROMOTORE È QUELLA DI PROMUOVERE IL RECUPERO DELLE COLTURE A FIBRA TESSILE NATURALE, DI ORIGINE VEGETALE ED ANIMALE (COTONE, LINO, CANAPA, GINESTRA, GELSI BACHICOLTURA, LANA…), CHE STORICAMENTE E CULTURALMENTE HANNO CARATTERIZZATO IL TERRITORIO E L’ECONOMIA CALABRESE

L’associazione si è accresciuta di soci specializzati: di maestri artigiani – arte – esperti nel restauro di tessuti antichi, storici della cultura tessile in Italia.

INTERESSI E PROTOCOLLI :

– Adesione per candidatura Tropea città della Cultura, 2021.
– CHC Chiaramonte Canapa Consapevole s.r.l.s.
– Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Catanzaro, Cosenza e Crotone.
– Distretto del CIBO del LAMETINO.
– Distretto Sostenibile interprovinciale del territorio delle DOP CROTONE.
– Collaborazione con Acli Terra.
– “ CONFARTIGIANATO regionale.
– TURISMO TERRITORIO ecosostenibile – Ambiente – Formazione.
– AGRICOLTURA ecocompatibile . Università Calabria Sicilia – enti pubblici Parchi Calabria

RETE
filiera della seta e canapa – imprese – comuni – Regione Calabria Dipartimento Attività
produttive – Agricoltura – Formazione.