Il Cedro in viaggio per l’Europa

Il Cedro in viaggio per l’Europa

Grazie al Programma Europeo Erasmus+ (KA120 – VET), nei prossimi anni, dei giovani calabresi saranno ambasciatori della coltura e della cultura del cedro in Europa.

Infatti, con l’accreditamento nel settore dell’istruzione e formazione professionale sarà possibile erogare tirocini all’estero che permetteranno ai giovani che ne faranno richiesta di consolidare e ampliare il bagaglio culturale e professionale nel solco della tradizione Erasmus+.

La formazione dei neodiplomati avverrà nei settori strategici per lo sviluppo del territorio quali: l’enogastronomia di eccellenza, la trasformazione dei prodotti agricoli, il marketing territoriale e i servizi turistici.

Il Consorzio del Cedro di Calabria, ente capofila del progetto, per voce del suo presidente Angelo Adduci, esprime un plauso a tutti i collaboratori per il lavoro svolto e il risultato ottenuto. Il Consorzio guarda con molta attenzione all’Europa e l’iter in corso per l’approvazione della Dop ne è una prova.

Le stesse politiche del Consorzio che saranno introdotte saranno sulla scia della strategia Farm to Fork (F2F) puntando verso un sistema alimentare equo, sano e rispettoso dell’ambiente con l’obiettivo di rendere la filiera cedro più sostenibile di quanto lo sia oggi.

Condividi questo post